giugno 2024
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Ultimi articoli

Ultimi commenti

Rubriche

Pubblico dei lettori

 

rss

 

 

5 Settembre 2011

Osservatorio Litico

Casa per vacanze “Plus”, Shizuoka, Giappone 2009


Vista del soggiorno dalla terrazza

Il rapporto paritetico tra “artificio” e “natura” è da sempre vissuto dalla cultura giapponese come un paradigma imprescindibile nella concezione e nell’uso dello spazio.
Differentemente che nella cultura occidentale, dove spesso inutili ideologismi conducono alla celebrazione della materia vegetale come rivalsa sul dominio antropico o, al contrario, a uno sterile apporto “cosmetico” del verde rispetto all’opera dell’ingegno umano, nel Sol Levante esiste un confronto sereno tra i due mondi che dialogano sempre, in termini sia fruitivi sia percettivi.

L’area di intervento si situa sulle pendici montuose di Isuzu-san e si affaccia sull’Oceano Pacifico.
La ricca vegetazione spontanea di ciliegi e querce giapponesi conferisce al contesto un’aura di luogo selvaggio e inviolato.
Con particolare sensibilità nei confronti del genius loci, lo studio giapponese Mount Fuji Architects ha progettato una villa per il week – end che si inscrive con straordinario equilibrio nell’ambiente naturale.
Senza rinnegare la sua anima “artificiale” con inutili tentativi mimetici o complesse elaborazioni formali per adottarsi alla dinamica topografia del luogo, l’architettura semplicemente rivela la sua presenza attraverso volumi rigorosi e geometrie pure che si stagliano in forma autonoma e chiaramente riconoscibile nel paesaggio. Si potrebbe dire che, alla indomabile spontaneità della natura, l’architettura contrapponga senza falsi pudori un linguaggio di totale governo della forma, rispondendo più ai dettami dell’intelletto che alle fascinazioni di un “paradiso perduto”.


Soggiorno

L’edificio è un limpido esempio di come dall’astrazione – teorica e figurativa – non debba necessariamente scaturire un conflitto con Madre Natura ma di come al contrario possa generarsi una suggestiva forma di dialettica.
La genesi compositiva determina la sovrapposizione di due corpi parallelepipedi che formano tra loro un angolo di 90°. Il blocco più basso, parzialmente incastonato nel terreno e prospiciente l’oceano a sud, contiene i servizi e la zona notte; quello superiore, proteso energicamente verso il panorama boschivo a ovest, ospita il soggiorno e la cucina.
Il talento dei giovani architetti si rivela nella loro capacità di evocare una continuità ideale tra natura e opera artificiale, grazie all’interpretazione della pietra come protagonista assoluta della facies tettonica.
L’involucro esterno è completamente rivestito in marmo bianco. Le lastre presentano differenti trattamenti di finitura che, accentuando gradualmente la lucentezza verso i fonti sud ed ovest fino a raggiungere un effetto quasi specchiante, propongono suggestivi giochi di luce riflessa: dal verde degli alberi all’azzurro del cielo, la natura proietta sulle quinte murarie le sue sfumature fugaci – mutevoli a seconda delle ore del giorno – che coinvolgono intensamente l’architettura.
L’interno è concepito senza soluzione di continuità materica e cromatica rispetto all’esterno: il marmo bianco prosegue nei pavimenti lucidi, determinando una piattaforma su cui si riflettono le pareti intonacate chiare, la luce filtrata dalle ampie vetrate, le vivaci vibrazioni della vegetazione.

Chiara Testoni


Particolare dei volumi rivestiti in marmo

[photogallery]mount_fuji_album[/photogallery]


Scheda tecnica
Progettazione: Mount Fuji Architects Studio
Localizzazione: Shizuoka, Japan
Area di intervento: 988.58 mq
Superficie utile: 232.77 mq
Superficie lorda: 380.44 mq
Termine dei lavori: 2009
Materiali: cemento armato (strutture), pietra (rivestimenti)
Fotografie: Ken’ichi Suzuki

MOUNT FUJI ARCHITECTS STUDIO
Address: Akasaka heights 501, 9-5-26 Akasaka, Minato-ku, Tokyo, JAPAN 107-0052
tel: +81-(0)3-3475-1800
fax: +81-(0)3-3475-0180
http://www14.plala.or.jp/mfas/mfas.htm

commenti ( 0 )

stampa

torna su